Archivio di ottobre 2009

Consiglio comunale del 28/10/2009

Una decina gli spettatori presenti.
L’orario inusuale (le 19,00) certo non aiuta la partecipazione!

Le comunicazioni del Sindaco hanno riguardato alcuni appuntamenti di novembre: la celebrazione delle Forze Armate e la convocazione del Consiglio comunale dei ragazzi e i verbali delle sedute precedenti sono stati approvati senza correzioni.
Il secondo punto è stato la revoca delle delibera consiliare n. 45 del 24/06/2009 che aveva istituito la Commissione elettorale comunale. La revoca è stata dovuta in quanto l’Amministrazione comunale aveva eletto tre rappresentanti della maggioranza quando la legge ne prevede solo due!
Il punto numero tre ha riguardato l’adozione del regolamento per l’installazione ed utilizzo di sistemi di videosorveglianza nel territorio comunale. Il punto è stato approvato all’unanimità dopo che il Sindaco ha fornito alcune precisazioni circa i sistemi di protezione e garanzie sul rispetto della privacy che come gruppi di minoranza avevamo richiesto in Commissione.
Il quarto punto concerneva l’alienazione dei diritti ad edificare su area sita in Via Gavone, cioè il piccolo parcheggio posto nella piazzola tra Via N. Sauro e Via Gavone.
Noi ne abbiamo chiesto con forza il ritiro in quanto la proposta di delibera non fissava il prezzo di vendita e non vi era allegata nessuna perizia di stima del valore.
In pratica si voleva far decidere al Consiglio comunale di vendere i diritti edificatori di un’area senza che ne fosse stato fissato il valore!!!
Se anche volessimo tralasciare il fatto che il regolamento del Consiglio prevede che (ovviamente) le delibere debbano contenere tutti gli elementi di valutazione necessari per assumere le decisioni; e se anche volessimo trascurare il fatto che il regolamento comunale per la cessione dei beni immobili (cui anche i diritti edificatori, secondo noi, si possono in qualche modo associare) prevede che da parte del Consiglio comunale venga approvata una perizia di stima, noi ci chiediamo: ma chi deciderebbe di vendere qualcosa senza conoscerne il valore?
Comunque, dopo una lunga discussione, l’Amministrazione ha accettato di rinviare il punto ad altro Consiglio da convocarsi nel più breve tempo possibile, dimostrando almeno in questa occasione, un minimo di apertura alle nostre proposte. Adesso aspettiamo di vedere quale sarà la delibera che sarà portata alla discussione.
Avremmo gradito un po’ di supporto da parte dei colleghi degli altri gruppi di minoranza, invece…
Il punto numero cinque ha riguardato l’approvazione del progetto preliminare di riqualificazione dell’ambito TR 2 a vocazione turistico-ricreativa, cioè la zona intorno all’autocross in località Molino-Chiusa.
Abbiamo votato a favore perchè il progetto contiene spunti interessanti riguardo all’utilizzo di materiali ecocompatibili, all’installazione di pannelli solari, al recupero delle acque piovane, ecc. e abbiamo richiesto una particolare attenzione in fase di piasno attuativo vista la particolarità della zona.
Ci siamo espressi a favore anche sul sesto punto riguardante la convenzione con il Comune di Mondolfo per la gestione in forma associata delle funzioni relative al trattamento previdenziale del personale.
Riteniamo infatti, che sia un vantaggio che determinate funzioni vengano espletate in forma associata e svolte da chi ha un’elevata specializzazione.
Abbiamo però fatto notare una certa indeterminatezza del regolamento circa il corrispettivo che il Comune dovrà pagare.
Una maggiore chiarezza sarebbe sicuramente stata di maggior tutela per l’Ente.

AGGIORNAMENTO
Martedì 3 novembre alle 21,00 si è tenuto un Consiglio comunale per discutere il punto rinviato nella seduta precedente, cioè l’alienazione dei diritti ad edificare su un’area sita in Via Gavone.
L’Amministrazione ha accolto le nostre giuste e fondate richieste e la perizia di stima ci è stata consegnata e allegata alla delibera.
Questo ci ha permesso un confronto sia l’Ufficio responsabile sia con professionisti esterni per una valutazione del provvedimento che ci ha portato a votare favorevolmente, a dimostrazione del fatto che quando non si cerca il muro contro muro, anche nella diversità delle posizioni si possono trovare convergenze a favore della cittadinanza.

Consiglio comunale del 30/09/2009

Pubblico presente: due persone

Le comunicazioni del Sindaco hanno riguardato la nomina dei Presidenti delle Commissioni consiliari che sono: Patrizia Pellegrini (maggioranza) per la Commissione Statutaria e Regolamentare e Paolo Ristei (maggioranza) per la Commissione Urbanistica.

I verbali della seduta precedente sono stati approvati all’unanimità senza correzioni.

Il terzo punto è stato la comunicazione al Consiglio dei prelievi al fondo di riserva adottati con deliberazioni di Giunta ad integrazione di capitoli che si sono rivelati insufficienti.

Il quarto punto concerneva una variazione di bilancio di previsione 2009 e pluriennale 2009-2011. Su questo punto ci siamo astenuti in quanto, come abbiamo già detto, consideriamo il bilancio un atto di gestione riguardante la maggioranza.
Abbiamo colto l’occasione di far notare che il sito del Comune non funziona a dovere per quanto riguarda la pubblicazione delle deliberazioni di Giunta e di Consiglio e che questa situazione rallenta l’opera di controllo sugli atti dell’Amministrazione.

Il Sindaco ha detto di non essere a conoscenza di questi problemi e ha assicurato che farà provvedere in tempi brevi alla loro risoluzione.

Staremo a vedere…

Il punto successivo ha riguardato la ricognizione sullo stato di attuazione dei programmi e sugli equilibri finanziari.
Nulla è stato detto sullo stato di attuazione dei programmi né da parte del Sindaco né da parte degli Assessori competenti.
In compenso, nonostante la precedente deliberazione di variazione al bilancio, con questo atto è stata apportata un’ulteriore variazione al bilancio che ha utilizzato l’avanzo di amministrazione 2008 in quanto sono mancati ben 110.00,00 euro di oneri di urbanizzazione, previsti, ma non realizzati.

Abbiamo fatto notare l’approssimazione della relazione del revisore dei conti che parla di maggiori entrate (sic!) quando è stato usato l’avanzo di amministrazione proprio perché le entrate sono state minori del previsto….
Inutile dire che anche su questo punto ci siamo astenuti.

Leggi il resto di questo articolo »