Archivio di ottobre 2014

Consiglio comunale del 04/11/2014

Martedì 4 novembre alle ore 21,00 alla presenza di un pubblico numeroso si è tenuto il Consiglio comunale per discutere i punti sotto riportati.

Tra le comunicazioni il Sindaco ha annunciato che le commemorazioni del 4 novembre si terranno domenica 9 alle ore 10,00 in Agugliano e alle ore 11,00 a Castel d’Emilio.

I verbali delle sedute precedenti sono stati approvati all’unanimità.

Il punto due ha riguardato la situazione della società “Agugliano Servizi S.r.l.”. Dopo una breve relazione del Sindaco, il Revisore dei Conti della società ha certificato un bisogno finanziario di circa 1.600.000 euro. Su tale fabbisogno hanno concordato anche i Capigruppo di minoranza Foroni e Stacchiotti. Successivamente l’Amministratore della Società ha ampiamente relazionato su tutti i problemi che ha riscontrato. Un punto importante è stata la dichiarazione del Segretario comunale che i lavori del Centro di aggregazione giovanile e la ristrutturazione della ex scuola elementare di Castel d’Emilio non potevano essere appaltati se preventivamente non avevano la copertura finanziaria. Tale copertura finanziaria non c’è mai stata in quanto i mutui non sono mai stati stipulati. Inoltre, anche se i mutui fossero stati stipulati, con quali risorse si sarebbero pagate le rate? 

Ancora tentano di raccontarci la favoletta della messa a reddito degli immobili. Ma chi avrebbe pagato gli affitti? Forse le Associazioni del territorio che per sopravvivere chiedono i contributi al Comune?

Pubblicheremo il verbale del Consiglio non appena sarà pubblicato.

Il punto tre è stata la comunicazione al Consiglio di un prelievo dal fondo di riserva per integrare alcuni capitoli di spesa insufficienti.

Il quarto punto ha riguardato l’adozione definitiva della variante al P.R.G. della scheda d’ambito IR 6 che conteneva anche due osservazioni non riguardanti la variante in questione. Il Capogruppo Stacchiotti ha accusato di non coerenza il Sindaco Braconi, il Vice Sindaco Bassani e il Presidente della II° Commissione consiliare Fabbietti perchè in passato in casi analoghi si erano astenuti.

Peccato che, come ricordato dal Vice Sindaco Bassani, l’inserimento delle osservazioni è stato causato dall’urgenza di riparare all’ennesimo “casino” lasciatoci in eredità dalla precedente Amministrazione. In particolare si tratta di individuare un’area per trasferire il box della protezione civile attualmente collocato in un’area non congrua.

L’ultimo punto è stata una mozione relativa alla gestione dei rifiuti presentata a firma congiunta da tutti i Capigruppo consiliari.

Consiglio comunale del 30/09/2014

verbali delle sedute precedenti sono stati approvati all’unanimità senza modifiche.

Non ci sono state comunicazioni del Sindaco.

Il punto due ha riguardato la ricognizione sullo stato di attuazione dei programmi e la verifica di salvaguardia degli equilibri di bilancio.

Dato che a tutti i Consiglieri è stata consegnata la relazione dell’Amministratore della Società “Agugliano Servizi S.r.l.”, la discussione ha riguardato più questo aspetto che la verifica di bilancio versa è propria. 

Il Sindaco ha brevemente illustrato la situazione finanziaria della società che vede uno sbilancio di circa 1.700.000 euro ed ha annunciato un Consiglio ad hoc per esaminare la questione. Il Consigliere Foroni ha letto alcuni passi della relazione e ha chiesto di chiamare a responsabilità  l’ex Sindaco e l’ex Amministratore unico della società in modo tale che questa catastrofe non ricada solo sulle spalle dei cittadini.

E’ stata approvata all’unanimità la convenzione per il servizio di segreteria grazie alla quale il Segretario comunale sarà per il 50% del suo lavoro a disposizione del Comune di Agugliano (il restante 50% a Polverigi). Era infatti insostenibile che l’incarico del Segretario venisse svolto a cavallo tra quattro Comuni.

Come previsto dalla vigente normativa, è stata trasferita all’Unione dei Comuni una sesta funzione fondamentale (Servizi pubblici di interesse generale ivi compresi i servizi di trasporto pubblico locale). Su questo punto il rappresentante del Movimento 5 Stelle ha espresso voto contrario in quanto considerano l’Unione un Ente inutile e auspicano direttamente la fusione tra i Comuni.

C’è stata poi una serie di approvazione all’unanimità di alcuni regolamenti. In particolare:

§  Modifica al regolamento comunale per i lavori, forniture e servizi in economia (adeguato alla normativa vigente)

§  Regolamento per l’utilizzo degli impianti di videosorveglianza che permetterà l’accensione e il funzionamento delle telecamere di sicurezza

§  Regolamento di funzionamento dei servizi del centro del riuso

§  Regolamento della biblioteca comunale

E’ stata invece ritirata la mozione del Movimento 5 Stelle sull’uso dei diserbanti per poter trovare un testo che possa portare ad un documento condiviso.