Archivio di novembre 2014

Consiglio comunale del 29/11/2014

Sabato 29 novembre alle ore 10,30 alla presenza di una quindicina di persone si è tenuto il Consiglio comunale che ha discusso dei punti sotto riportati.

Tra le comunicazioni il Sindaco ha relazionato circa le misure messe in atto contro l’ondata di furti che ha coinvolto il nostro territorio e ha comunicato le deleghe assegnate ad alcuni Consiglieri (Bonventi: turismo ed attività economiche – Fabbietti: sport ed associazioni).

L’approvazione dei verbali è stata effettuata all’unanimità.

Sono state ratificate all’unanimità anche le due delibere di Giunta (n. 182 e n. 189) di variazione di alcuni capitoli di bilancio.

Il quarto punto è stato l’assestamento generale di bilancio.

Si è poi passati all’approvazione della convenzione che ha affidato al Comune di Ancona le funzioni di stazione appaltante per l’individuazione del soggetto gestore del servizio di distribuzione del gas naturale.

Il sesto punto è stata una mozione del Movimento 5 Stelle che chiedeva alcune modifiche della convenzione tipo per la disciplina del funzionamento delle AATO.

Pur condividendone alcuni punti, in particolare per quanto riguarda la partecipazione, si è convenuto di votare a sfavore in quanto non era pienamente condivisibile.

Il punto seguente è stata una mozione del gruppo di maggioranza di adesione alla “Campagna trasparenza e diritti” che impegna il Sindaco a supportare le istanze di tantissime cooperative ed associazioni marchigiane che vogliono una revisione delle delibere regionali di regolamentazione dei servizi socio-sanitari e di applicazione dei livelli essenziali di assistenza. La mozione è stata approvata all’unanimità.

L’ultimo punto è stata un’ulteriore mozione del Movimento 5 Stelle relativa alla cessione dei servizi all’Unione dei Comuni di Agugliano, Camerata Picena e Polverigi.  

La mozione è stata respinta in quanto già superata dai fatti e non condivisibile su alcuni punti. Ne è però scaturita un’approfondita discussione sulla situazione dell’Unione e sulle modifiche cui andranno incontro i Comuni alla luce delle nuove normative.