Archivio di giugno 2015

Consiglio comunale del 26/06/2015

Il primo punto è stata la surroga del Consigliere Marco Costantini che si è dimesso per motivi personali ed è stato sostituito dal Consigliere Matteo Minardi.

A Marco va il nostro saluto e il nostro ringraziamento per il lavoro svolto, a Matteo il nostro augurio per il lavoro che farà con l’entusiasmo che lo contraddistingue.

Le comunicazioni del Sindaco hanno riguardato il riaccertamento straordinario dei residui dell’anno 2014; i verbali delle sedute precedenti sono stati approvati senza modifiche all’unanimità.

E’ stata approvata all’unanimità una modifica al regolamento per l’applicazione dell’imposta comunale unica (IUC) che ha introdotto un’agevolazione sulla TARI per due anni alle nuove attività commerciali o artigianali.

Il piano finanziario per l’anno 2015 del servizio di smaltimento dei rifiuti ha visto l’astensione del solo Movimento 5 Stelle.

Ci sono poi state una serie di delibere riguardanti le tasse e le tariffe comunali tutte legate all’approvazione del bilancio, e precisamente:

  • Tariffe per l’applicazione del tributo comunale sui rifiuti (TARI) (confermate quelle del 2015)
  • Aliquote dell’imposta municipale propria (IMU) che ha introdotto un’agevolazione per le unità immobiliari di categoria C1-C2-C3-D destinate ad attività commerciali
  • Aliquote TASI (confermate quelle del 2015)  
  • Addizionale comunale all’IRPEF (confermata quella del 2015)
  • Valore delle aree fabbricabili (diminuito dello 0,2%)

Sono poi stati poi approvati il piano delle alienazioni con cui è stato messo in vendita un frustolo di terreno in via Santa Chiara degli Scifi e il programma triennale 2015/2017 delle opere pubbliche e l’elenco annuale 2015 che prevede tre grandi opere: la nuova scuola materna, l’ampliamento del cimitero del capoluogo e un parcheggio in via N. Sauro.

Il punto successivo è stato l’approvazione del bilancio di previsione annuale 2015, pluriennale 2015-2017 e della relazione previsionale e programmatica.

E’ seguita la delibera per l’acquisto di un terreno per l’ampliamento del Parco delle Querce che consentirà la concretizzazione di un altro punto del programma elettorale dell’Amministrazione comunale: la realizzazione di una struttura per eventi e manifestazioni, a dimostrazione che questo programma non era fatto di sole parole, ma di impegni concreti.

C’è poi stata un’ampia panoramica sulla società “Agugliano Servizi S.r.l.” che versa in una situazione difficilissima a causa della gestione condotta dai precedenti Amministratori.

Ricordiamo solo che sono stati appaltati e fatti eseguire lavori di ristrutturazione di immobili che hanno generato uno sbilancio finanziario di oltre 1,6 milioni di euro. Questi debiti, che abbiamo ereditato, stanno creando problemi enormi (richiesta di fallimento della società da parte di un creditore) ai quali si sta cercando di trovare soluzione.

Tra le altre cose è stato richiesto all’Amministratore e al Revisore della società una relazione al fine di valutare la proponibilità di un’azione di responsabilità nei confronti degli amministratori della società fino al 30/06/2014, relazione da trasmettere in ogni caso alla Corte dei Conti.

L’ultimo punto è stata l’approvazione di una mozione del Movimento 5 Stelle avente ad oggetto la realizzazione degli orti urbani.

Ogni volta che approviamo una loro mozione, i colleghi dei 5 Stelle cantano vittoria, ma ancora una volta la mozione è stata approvata solo grazie al nostro voto. Infatti tale punto è previsto nel nostro programma e noi abbiamo dimostrato, ancora una volta, di voler solo mantenere fede al nostro mandato elettorale ed al bene comune senza la necessità di mettere “bandierine", necessità che invece evidentemente qualcuno avverte. 

Nuovo statuto per l’Unione dei Comuni

LOGO UNIONEIeri è stata presentata ai Consiglieri di minoranza dell'Unione dei Comuni la bozza del nuovo statuto elaborata a seguito del recesso del Comune di Camerata Picena.

Pur non essendo un passaggio obbligatorio, dato che l'Unione in quasi dieci anni non ha saputo (o voluto) dotarsi di un regolamento del Consiglio che disciplinasse la composizione e le competenze delle Commissioni consiliari, in virtù dei principi di trasparenza e di partecipazione che ci contraddistinguono abbiamo voluto un confronto su questo strumento decisivo per la vita della futura Unione.

Abbiamo ricevuto il plauso del rappresentante del Movimento 5 Stelle che ha valutato molto positivamente la proposta tanto da non proporre osservazioni e/o modifiche.

Spiace sottolineare la mancata partecipazione all'incontro del rappresentante del gruppo Agugliano ci Unisce che non si è neanche degnato di avvisare della sua assenza.