Archivio di Marzo 2019

Consiglio comunale dell’11/03/2019

Lunedì 11 marzo alle ore 21,00 si è tenuto il Consiglio comunale per deliberare l’approvazione del bilancio e di tutti i suoi allegati.

Il primo punto ha visto l’approvazione senza rilievi dei verbali delle sedute precedenti.

Tra le comunicazioni il Sindaco ha reso note le dimissioni del Consigliere Dante Cesaretti dal Gruppo “Agugliano ci Unisce” e la sua costituzione in Gruppo autonomo denominato “Per Agugliano”. Un movimento politico quello di “Agugliano ci Unisce” che nel corso degli anni ha visto una continua ed inesorabile uscita dei suoi rappresentanti, restando sempre più legato alle solite note persone.

C’è poi stata la comunicazione di un prelievo dal fondo di riserva per rimpinguare alcuni capitoli di spesa che hanno consentito alcuni interventi (€ 4.000,00 per strade e marciapiedi, € 4.000,00 per il forno di Castel d’Emilio e € 6.954,33 per l’IVA sui canoni del gas).

Sono stati poi approvati il piano finanziario per l’anno 2019 del servizio smaltimento rifiuti e le relative tariffe (TARI).

Successivamente sono state deliberate le aliquote delle tasse e dei tributi comunali (IMU – TASI – Addizionale IRPEF) nessuna delle quali ha visto aumenti.

Il punto successivo è stata l’approvazione del piano delle consulenze che per il nostro Comune si sostanzia negli incarichi di consulenza legale e di direzione del periodico comunale.

Di seguito si è deliberato l’aggiornamento all’indice ISTAT (0,70%) del valore delle aree fabbricabili all’interno del territorio comunale seguito dall’approvazione del piano delle alienazioni che prevede due aree: una consistente in via S. Veronica Giuliani e un frustolo in via S. Chiara degli Scifi.

A seguire ci sono stati l’approvazione del Documento Unico di Programmazione (D.U.P.), strumento che ha sostituito la relazione previsionale e programmatica e costituisce il documento con cui il Comune programma la sua attività amministrativa, e del bilancio di previsione finanziario 2019 – 2021.

Nel D.U.P. oltre agli interventi di manutenzione che proseguono quanto già fatto negli anni precedenti, sono previsti: il risanamento conservativo delle mura cittadine, la manutenzione straordinaria del campetto polivalente di via Lattanzi, la sistemazione di via S. Caterina da Siena e i lavori di ripristino che consentiranno la riapertura della chiesa del SS. Sacramento danneggiata dagli eventi sismici del 2016.

Si è passati poi all’affidamento esterno in via sperimentale per due anni del servizio delle pubbliche affissioni, compreso accertamento e riscossione delle relative imposte, resosi necessario alla luce della carenza di personale interno da adibire al servizio.

C’è poi stata la presa d’atto di modifiche alla convenzione di tesoreria comunale necessaria ai fini del recepimento della direttiva europea 2015/2366/UE.

Il penultimo punto ha riguardato l’adozione di una variante puntuale alla scheda d’ambito IP17 (zona artigianale di Borgo Ruffini) che permetterà l’ampliamento degli usi consentiti nella zona, ad esempio mense e palestre.

Infine con il sedicesimo e ultimo punto si è modificata una precedente delibera consiliare riguardante la decadenza degli accordi pubblici-privati stipulati per la realizzazione delle opere di urbanizzazione comuni dell’ambito IP5 che consentirà ai privati di avviare i relativi lavori.

Di fatto è stato un Consiglio senza opposizione in quanto, a parte tre o quattro punti su cui il rappresentante del Gruppo “Movimento Cinque Stelle” si è astenuto, la votazione è stata sempre unanime, vista anche l’assenza dei entrambi i due rimanenti rappresentanti del Gruppo “Agugliano ci Unisce”.